Scienza Fantastica

SPOTORNO, “SCIENZA FANTASTICA”

SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO

LETTERARIO

PER BREVI RACCONTI DI FANTASCIENZA

E’ online sul sito del Comune di Spotorno il bando relativo alla seconda edizione del premio “Scienza Fantastica”, premio letterario per brevi racconti di fantascienza.

Qui trovi bando e regolamento.

Il premio “Scienza Fantastica” è seguito, per conto dell’Amministrazione Comunale, dal Consigliere delegato alla cultura Andrea Minetti e dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Gian Luca Giudice.

Abbiamo desiderato – dicono i due amministratori – omaggiare gli ormai 60 anni di fantascienza italiana con il premio di fantascienza. Il nome del premio è stato ispirato dalla prima rivista dedicata alla fantascienza edita in Italia, esattamente “ Scienza Fantastica, avventure nello spazio, tempo e dimensione”. Questa testata fu pubblicata dall’aprile 1952 al marzo 1953, per un totale di 7 numeri, dalle Edizioni Krator di Roma e diretta da Lionello Torossi. La rivista pubblicava racconti e romanzi di fantascienza a puntate di autori statunitensi e italiani (tra i quali fin dal primo numero scritti dello stesso Torossi con lo pseudonimo di Massimo Zeno). Le storie erano illustrate. Vi erano inoltre pubblicate rubriche scientifiche, lettere, concorsi per racconti e disegni dei lettori. Il titolo della rivista si proponeva come la prima traduzione italiana del termine inglese science fiction (il termine ‘fantascienza’ nacque alcuni mesi più tardi nel n. 3 di Urania, nel novembre 1952).

L’edizione 2014 del premio “Scienza Fantastica”, realizzata in collaborazione con la libreria Ubik di Savona, prevede come tema ‘L’intelligenza artificiale’, nel senso più ampio del termine: computer di bordo di astronavi, macchine intelligenti, robot e androidi, magari con inaspettati risvolti emotivi.

I racconti dovranno essere lunghi da 3 a 8 cartelle (ogni cartella composta da 1800 battute, suddivise in 30 righe di 60 battute ciascuna, spazi inclusi).

Ogni partecipante dovrà far pervenire entro e non oltre il 30.06.2014 il suo racconto. In questa seconda edizione sono previste due sezioni: ragazzi (fino a 18 anni) e adulti (da 19 anni in su).

Sul sito del Comune di Spotorno sono reperibili tutte le informazioni per la corretta partecipazione (regolamento concorso e modulo di partecipazione), occorre semplicemente cliccare sul banner Scienza Fantastica in Home Page (www.comune.spotorno.gov.it).

La proclamazione dei vincitori avverrà a Spotorno nella serata di venerdì 25 luglio 2014, con la presenza del giornalista Paolo Attivissimo, divulgatore informatico e grande appassionato di fantascienza. Maggiori dettagli saranno resi noti ai premiati con avviso individuale e alla cittadinanza tramite comunicati stampa e con appositi strumenti divulgativi.

Ringraziamo gli sponsor per i premi che verranno consegnati con le seguenti modalità. Nella categoria ragazzi al 1° classificato verrà assegnato un quilt Missoni per letto singolo offerto dal mobilificio Badano di Spotorno, al 2° classificato verrà assegnato un buono di € 130,00 per prodotti tipografici e stampa su vari supporti

offerto da Tecnograficart di Vado Ligure e al 3° classificato verrà assegnato un buono di € 100,00 per acquisto calzature offerto da calzature Beppe di Spotorno. Nella categoria adulti al 1° classificato verrà assegnato un buono di € 500,00 per acquisto prodotti elettronici, al 2° classificato verrà assegnato un ebook reader Sony PRS-T3 offerto da Delta Informatica di Savona e al 3° classificato verrà assegnato un buono di € 100,00 per acquisto libri

Inoltre sostengono l’iniziativa il Gruppo Espresso, ristorazione e catering presso il Centro Commerciale il Gabbiano di Savona con buoni pasto presso il ristorante A cà mè e il bar focacceria Take Away di Spotorno per allestimento scenografia della serata conclusiva.

Locandina Premio Scienza Fantastica_2014

SpotornoDrone

Il perchè di un gruppo…

Possono essere molte le ragioni che spingono un gruppo di persone ad unirsi: ideale, passione, interesse. Non nascondiamo di aver scelto di far parte della lista “Spalturno – Calvi Sindaco” per dare un contributo personale per un fine collettivo, un po’ per ideale ed un po’ con la curiosità di misurarsi all’interno della propria comunità, mettendoci la faccia. L’interesse che perseguiamo da amministratori è quello pubblico, ma quello è scontato perché è un principio fondamentale.

Non nascondiamo neppure che un cambiamento sia avvenuto in questi tre anni di amministrazione: anche se la passione e gli ideali sono rimasti tali, minimamente scalfiti dalle difficoltà dell’amministrazione pratica, l’entusiasmo è stato messo a dura prova da alcuni atteggiamenti incontrati per la strada, soprattutto all’interno della maggioranza di cui facciamo parte e soprattutto da parte di quegli amministratori che avrebbero dovuto guidare i meno esperti all’interno della macchina amministrativa. Atteggiamenti di isolamento verso il gruppo dei più giovani, di mancata condivisione di alcune scelte, di celebrazione delle gesta del singolo amministratore piuttosto che del gruppo; atteggiamenti che non abbiamo mai compreso, ma sui quali ci siamo spesso confrontati, fino ad arrivare a condividere una scelta precisa, quella di aprire un nuovo fronte, verso i cittadini.

Qualcuno potrebbe obiettare che il fronte verso i cittadini avrebbe dovuto sempre essere aperto, ma in questi tre anni ci siamo anche resi conti che una delle difficoltà principali nell’amministrare è quella di mantenere il contatto con la cittadinanza, un contatto diretto che presuppone da parte nostra la massima trasparenza su tutta la nostra attività, indipendentemente da quello che può essere il livello di attenzione del cittadino verso il nostro operato. Confidiamo in ogni caso che l’interesse e l’attenzione degli spotornesi aumenti con l’aumentare della quantità di informazioni da noi condivise, e che il proverbiale “mugugno” di strada possa essere trasformato in un vero dialogo tra amministratori e cittadini.

Non facciamo nulla di straordinario, facciamo solo quello che pensiamo debba fare un amministratore locale nel 2014: informare e dialogare attraverso uno dei molti strumenti messi a disposizione, parlando di quello che si può fare e di quello che va migliorato. Siamo un gruppo per il semplice fatto che unirsi ad un gruppo è più semplice che seguire il singolo che la spara più grossa. Noi speriamo che il gruppo cresca e che abbia voglia di parlare di Spotorno, di idee e di futuro.

Queste sono le nostre ragioni. Che il dialogo abbia inizio.

Addio Windows XP

ADDIO CARO XP

L’evento si svolgerà dalle ore 15.00 alle 19.00 venerdì 18 aprile e dalle ore 09.00 alle 19.00 sabato 19 aprile presso la Sala Convegni di Spotorno, via Aurelia 121.

L’evento è rivolto a tutti coloro che desiderano conoscere soluzioni open source per l’informatica di base, per il lavoro e lo studio, per la gestione familiare o per soluzioni aziendali.

Le due giornate sono appunto organizzate a valle della cessazione del supporto per il più famoso sistema operativo Microsoft Windows XP oltre che per la suite Office 2003 avvenuta l’8 aprile 2014 scorso.

Obiettivo di “Addio caro buon vecchio Windows XP” è presentare in modo semplice e chiaro le alternative open source a software proprietari di uso comune. I temi trattati saranno riferiti alle distribuzioni Linux, a strumenti di navigazione e gestione posta elettronica, office automation con LibreOffice, soluzioni per la gestione della grafica, degli ebook e della musica.

Oltre alla parte convegnistica di presentazione, saranno allestiti dei tavoli “di prova” con personale disponibile a mostrare nella pratica quanto semplice, accessibile e di qualità sia il software libero.

Il Comune di Spotorno – afferma Gian Luca Giudice, assessore del Comune di Spotorno con delega all’Informatica – vanta una storia importante di sostegno alla diffusione del software libero. Già dal 2006 portiamo avanti progetti per la divulgazione del software libero in collaborazione con l’Associazione Govonis (ad oggi poi formalizzati con una convenzione) e non potevamo certo lasciarci sfuggire questa occasione della fine assistenza a XP, che non vuole che essere un ulteriore motivo per comunicare alle persone che alternative ci sono. E noi siamo pronti a presentarle”.